Legge 1 agosto 2002, n. 185
Disposizioni concernenti proroghe in materia di sfratti, di edilizia e di espropriazione
(G.U. n. 193 del 19 agosto 2002)
conversione del decreto-legge 20 giugno 2002, n. 122
(G.U. n. 144 del 21 giugno 2002)

Art. 1

1. La sospensione delle procedure esecutive di rilascio per finita locazione, giÓ disposta per gli immobili ad uso abitativo ai sensi dell'articolo 1, comma 1, del decreto-legge 27 dicembre 2001, n. 450, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2002, n. 14, Ŕ prorogato fino al 30 giugno 2003.

2. Su ricorso del locatore, notificato al conduttore, che contesti la sussistenza in capo a quest'ultimo dei requisiti richiesti per la sospensione dell'esecuzione, il giudice dell'esecuzione procede con le modalitÓ di cui all'articolo 11, commi 5 e 6 del decreto-legge 23 gennaio 1982, n. 9, disponendo o meno la prosecuzione dell'esecuzione con provvedimenti da emanarsi entro il termine di otto giorni dalla data di presentazione del ricorso. Avverso il decreto Ŕ ammessa opposizione al tribunale, che giudica in composizione collegiale con le modalitÓ di cui all'articolo 618 del codice di procedura civile.

Art. 2

1. Il termine di entrata in vigore del decreto del Presidente della Repubblica del 6 giugno 2001, n. 380, recante il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, Ŕ prorogato al 30 giugno 2003.

Art. 3

1. Il termine di entrata in vigore del decreto del Presidente della Repubblica dell'8 giugno 2001, n. 327, recante il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazioni per pubblica utilitÓ, Ŕ prorogato al 30 giugno 2003.

Art. 4

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e sarÓ presentato alle Camere per la conversione in legge.